di Matteo Marani

Dallo scudetto ad Auschwitz. La storia di Arpad Weisz, allenatore ebreo

Dallo scudetto ad Auschwitz. La storia di Arpad Weisz, allenatore ebreo

Prezzo di listino €16,00 + 5 punti Giunticard
Prezzo scontato €16,00 + 5 punti Giunticard Prezzo di listino
«Lei conosce Arpad Weisz?» Calciatore e poi allenatore nell'Italia fascista, di lui si è perduta ogni traccia. Eppure aveva vinto più di tutti nell'epoca d'oro del pallone, gli anni Venti e Trenta. Più di tanti tecnici acclamati oggi, conquistando scudetti e coppe, e portando al trionfo il Bologna. Sarebbe immaginabile che oggi qualcuno di loro scomparisse all'improvviso? A Weisz è successo, portato via dal vento tragico della storia, delle leggi razziali, della Shoah. Arpad Weisz è morto ad Auschwitz, la mattina del 31 gennaio 1944. Due anni prima, in quella camera a gas vi entrarono la moglie Elena e i figli Roberto e Clara, di dodici e otto anni. Quello di Matteo Marani è un libro che commuove e indigna, da leggere tutto d'un fiato. Perché frutto di anni di ricerca scrupolosa e ossessiva, per far riemergere dagli abissi del Novecento la vicenda umana e professionale dell'allenatore ebreo, divenuto prima un fantasma, poi un simbolo della lotta nel calcio - e non solo - contro ogni odio e discriminazione.
Leggi di

Dettagli

Editore DIARKOS
Copertina BC
EAN 9788832176094
Dimensioni da 20 a 27.9 cm
Lingue Italiano
Pagine 230
Data di uscita 04/12/2019

La carta fedeltà delle librerie Giunti al Punto