di Martina Miccichè

Femminismo di periferia

Femminismo di periferia

Prezzo di listino €18,00 + 6 punti Giunticard
Prezzo scontato €18,00 + 6 punti Giunticard Prezzo di listino
Dall'essere marginali alla presa di coscienza di venire marginalizzati, fino alla sfida di diventare centrali nel cambiamento sociale. Nelle pagine di questo libro si parla di periferia, come oggetto e soggetto, come ambiente sociale, come costruzione, come spazio di espulsione e identità, nonché dei processi di periferizzazione nelle città e nel globo. Si parla anche del centro inteso come centro cittadino geografico, ma anche centro e spazio di accumulo del potere in cui, attraverso un sistema ramificato e iniquo, vengono mantenute le disuguaglianze e l'ingiustizia sociale. In particolare, l'autrice si sofferma sull'organizzazione sessista delle città, sul razzismo urbano e istituzionale, analizza gli stereotipi di genere portando in primo piano soggetti spesso silenziati e questioni che difficilmente vengono in mente quando si parla di periferia, come la crisi climatica e l'espulsione degli animali non umani.
Leggi di

Dettagli

Editore Sonda
Copertina BC
EAN 9788872242162
Dimensioni da 20 a 27.9 cm
Lingue Italiano
Pagine 176
Data di uscita 23/01/2024

La carta fedeltà delle librerie Giunti al Punto