di Jiri Weil

Sul tetto c'è Mendelssohn

Sul tetto c'è Mendelssohn

Prezzo di listino €20,00 + 6 punti Giunticard
Prezzo scontato €20,00 + 6 punti Giunticard Prezzo di listino
«Nei romanzi comparivano i gangster o i pistoleri del Far West, e anche loro si ubriacavano e si mettevano a sparare alla gente, ma si trovava sempre uno sceriffo che poi li toglieva di mezzo». In questo romanzo corale ambientato nella Praga occupata dai tedeschi ironia e tragedia si intrecciano con uno stile originalissimo, apprezzato da Philip Roth che considerava Weil un grandissimo scrittore. L'episodio che dà il titolo al libro è quello in cui Heydrich ordina di rimuovere la statua di Mendelssohn dal tetto del Conservatorio. Ma l'impiegato del Comune, aspirante SS, non sa la storia della musica e pensa di buttar giù la statua col naso più grosso. Che è Wagner... Ma non mancano episodi ben più drammatici, alcuni strazianti. In tutti i racconti del libro si respira un'atmosfera assurda, in cui si può morire per futili motivi o ci si può salvare per un colpo di fortuna. Tutto è aleatorio e slegato da ogni logica.
Leggi di

Dettagli

Editore Einaudi
Copertina BC
EAN 9788806257569
Dimensioni da 20 a 27.9 cm
Lingue Italiano
Pagine 312
Data di uscita 28/11/2023

La carta fedeltà delle librerie Giunti al Punto